Contributi a Fondo Perduto da Invitalia

Condividi

Startup innovative, imprese femminili, imprese giovanili e imprese del Sud Italia sono i destinatari di contributi a fondo perduto gestiti da Invitalia

Invitalia è l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa che dà impulso alla crescita economica nazionale puntando sulla gestione di agevolazioni e contributi a fondo perduto per promuovere lo sviluppo e l’occupazione .

L’agenzia finanzia progetti di varie dimensioni, rivolgendosi con maggiore interesse a imprenditori che vantano concreti piani di sviluppo, soprattutto startup innovative ad alto valore aggiunto.

Per qualsiasi startup, Invitalia è sicuramente l’operatore di riferimento per ottenere un concreto supporto finanziario e strategico, sotto forma di agevolazioni di diverso tipo a econda della tipologia di startup attivata.

Tra tutte le opportunità di finanziamento a fondo perduto offerte da Invitalia, ecco una lista da tenere presente per i piani di sviluppo di startup innovative, imprese femminili, imprese giovani, imprese nel sud Italia.

RESTO AL SUD: contributi a fondo perduto per il sud

L’iniziativa Resto al Sud sostiene la nascita di startup nei settori dell’industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura, fornitura di servizi e turismo.

I destinatari del progetto sono i giovani tra i 18 e i 35 anni residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia titolari di un’attività di impresa, in forma individuale o di società, comprese anche le società cooperative.

L’agevolazione copre il 100% dell’investimento complessivo oggetto di domanda e consiste in un contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento e il residuale 65% in forma di finanziamento MCC. Il contributo massimo concedibile è di € 50.000. L’intervento agevolativo, concesso ai sensi del Regolamento de minimis, ritiene ammissibili le spese relative all’acquisto di beni e servizi di investimento come: opere edili (ristrutturazioni o manutenzione straordinaria di immobili), impianti, macchinari, attrezzature, hardware, software, soluzioni ICT, materie prime e materiali di consumo, utenze, affitti, leasing e assicurazioni. Sono escluse le spese di progettazione, le consulenze e i costi del personale. La Legge di Bilancio 2019 ha ampliato la platea dei potenziali beneficiari, elevando da 35 a 45 anni l’età massima dei beneficiari, ed estendendo le agevolazioni previste dalla misura anche alle attività libero-professionali.

Per avere informazioni più dettagliate ecco l’articolo da leggere: Resto al Sud!

SMART e START ITALIA: finanziamenti per startup innovative

Smart e Start è un programma che sostiene la nascita e la crescita di startup innovative italiane con progetti ad alto contenuto tecnologico, che sviluppino prodotti, servizi o soluzione nel campo dell’economia digitale o che valorizzino i risultati della ricerca pubblica e privata dal punto di vista economico.

L’agevolazione è concessa a startup innovative di piccole dimensioni, costituite da non più di 60 mesi. Il programma finanzia progetti di investimento di importo compreso tra € 100.000 e € 1.500.000 tramite  finanziamenti bancari a tasso zero. L’agevolazione è concessa per l’80% dell’importo dell’investimento o del 90% nel caso in cui la società sia composta solo da donne, da under 36 o se è presente in società un esperto con titolo di dottore di ricerca, salva la possibilità di ottenere un 30% a fondo perduto sull’importo del mutuo per tutte le imprese localizzate in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Il programma finanzia investimenti materiali e immateriali di carattere tecnologico necessari all’attività d’impresa insieme a specifiche tipologie di costi di gestione.

Per avere informazioni più dettagliate ecco la guida al bando: Smart&Start Italia! 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: finanziamenti per giovani e donne

Invitalia finanzia inoltre le startup fondate da giovani e le imprese femminili, composte cioè in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età. Le imprese devono essere costituite in forma di società da non più di 12 mesi. Anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.

L’agevolazione consiste in finanziamenti a tasso zero finalizzati a coprire progetti di impresa con spese materiali e immateriali massime fino a € 1.500.000 per un importo fino al 75% del totale del progetto ammissibile.

Sono finanziabili le iniziative per produzioni di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli, fornitura di servizi alle imprese e alle persone, commercio di bei e servizi e per il turismo.

Per avere informazioni più dettagliate: Nuove imprese a tasso zero!

SELFYEMPLOYMENT: finanziamenti agevolati per giovani imprenditori

Questa opportunità di finanziamento di Invitalia facilita lo sviluppo di piccole attività di giovani imprenditori, in forma individuale o di società cooperative o di persone, avviate quindi da giovani NEET (giovani compresi tra i 15 e i 29 anni privi di occupazione e non inseriti in percorsi di studio o formazione) iscritti al Programma Garanzia Giovani. Questo programma prevede anche la possibilità di  partecipare a percorsi di formazione e accompagnamento all’avvio di impresa.

Invitalia finanzia con questa misura beni materiali e immateriali tra € 5.000 e 50.000 in tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio anche in forma di franchising come ad esempio turismo, servizi alla persona, servizi ICT, commercio al dettaglio e all’ingrosso tramite finanziamenti agevolati senza interessi e senza garanzie, con modalità diverse a seconda dell’importo del progetto (microcredito, microcredito esteso o piccolo prestito).

finanziamenti invitalia

CULTURA CREA: finanziamenti a tasso zero e contributi a fondo perduto per cultura, turismo e industria creativa

Cultura Crea è un’agevolazione di Invitalia diretta a  sostenere startup e no profit nel settore della cultura, del turismo e dell’industria creativanelle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

I destinatari dell’agevolazione sono team di persone fisiche che vogliono costituire un’impresa (entro 30 giorni dalla comunicazione di ammissione), imprese in forma societaria costituite da non oltre 36 mesi, comprese le cooperative, ONLUS e imprese sociali operanti nel settore. L’agevolazione è concessa per finanziare beni materiali e immateriali (e relativi costi di gestione) tramite una combinazione variabile, a seconda dell’ambito di intervento del progetto, di finanziamenti a tasso zero e contributi a fondo perduto, in regime de minimis e fino all’80% delle spese totali. Le spese non devono superare i € 400.000 per la creazione e lo sviluppo di imprese nell’industria culturale e creativa e non devono superare i € 500.000 per il sostegno ai soggetti del terzo settore.

CONTRIBUTI E AGEVOLAZIONI A FONDO PERDUTO: COME RICHIEDERLI

Vuoi richiede maggiori informazioni sui contributi di Invitalia? Contatta il team di Fimap specializzato in europrogettazione e finanza agevolata.

    Ricevi maggiori informazioni da un advisor FIMAP

    Prenota una call allo 06.4741646 oppure compila il form.

    Nome e cognome*

    Inserisci il bando a cui sei interessato*

    Regione in cui sei localizzato*

    Indirizzo mail*

    Telefono

    Descrivi la tua impresa, startup o PMI innovativa*


    Condividi